Ribe

14 Agosto, 2023

Ribe e la vita dei vichinghi

da | 0 commenti

Vester Vedsted – Allerup

Il percorso

Il sistema ciclopedonale ed i rifugi per i cicloturisti

Oggi visiteremo Ribe. Una delle prime cose che ci ha colpiti entrando in Danimarca – anche se ne avevamo già letto sulle guide – è la massiccia presenza di piste ciclabili. Qui puoi andare ovunque con la bicicletta: troverai sempre un’indicazione, un cartello, una corsia preferenziale e un… rifugio per la notte!

Come avevo anticipato ieri sera sul Diario, stanotte abbiamo dormito in una location molto particolare: in uno dei tanti rifugi per i cicloturisti presenti sul territorio danese.

Rifugio cicloturisti
Rifugio per i cicloturisti

Ci siamo ritagliati un posticino, c’erano già diversi van e camper, in un piccolo parcheggio adiacente al rifugio. Queste meravigliose strutture, come si vede dalla foto, sono delle piccole casette con un lato completamente aperto rivolto all’esterno su un’area attrezzata con tavoli e panche. Nella parte coperta ci sono il letto al livello superiore ed uno spazio sottostante dove riporre la bici e le borse. Ma non è tutto. Sull’altro lato dell’area, vicino a dove abbiamo sostato noi, un blocco servizi come nei campeggi, con bagni e docce. Insomma un vero paradiso per i cicloturisti.

Ieri ci siamo fatti prendere la mano dalla fretta…

Il programma di ieri era quello di fermarsi a Ribe in un’area di sosta gratuita. Immaginando che non sarebbe stato facile trovarvi posto, siamo praticamente fuggiti dall’Isola di Rømø. Solo stamattina ci stiamo rendendo conto che abbiamo tralasciato una parte dell’isola che potrebbe essere interessante. Decidiamo perciò di tornare sui nostri passi e colmare le lacune di ieri.

La spiaggia Lakolk Strand

Ieri abbiamo visitato Sønderstrand, la spiaggia meridionale dell’isola. Oggi andiamo alla spiaggia di Lakolk Strand. Si trova nella parte occidentale ed è una delle spiagge più famose e frequentate dell’isola.

Distese di erica tetralix

erica tetralix

Prendiano una strada sterrata che ci porta al centro dell’isola e rimaniamo affascinati da questo colore dominante, il viola. In Danimarca, l’Erica tetralix è una delle specie di eriche che crescono in modo spontaneo. Questa pianta è conosciuta come “erica delle paludi” ed è tipicamente presente in aree umide, paludi e torbiere.

È una pianta adattata a terreni acidi e umidi ed è caratterizzata da piccoli fiori rosa o viola che sbocciano durante l’estate.

L’Erica tetralix è nativa di molte parti dell’Europa settentrionale e può essere trovata in diverse zone umide della Danimarca, specialmente nelle regioni costiere e nelle aree più settentrionali del paese.

Dopo questa ubriacatura di colori e profumi, riprendiamo il nostro viaggio e ci spostiamo verso il viking center.

Il Ribe Vikingecenter

Il Centro Vichingo di Ribe, noto in danese come “Ribe Vikingecenter,” è una destinazione storica straordinaria situata nella città di Ribe. Questo centro rappresenta un’affascinante finestra sul passato vichingo della regione e offre ai visitatori l’opportunità di fare un viaggio indietro nel tempo per sperimentare la vita e la cultura dei vichinghi in modo autentico.

Si tratta di un museo all’aperto dove la storia vichinga rivive attraverso la ricostruzione di un antico insediamento vichingo. Gli edifici, i costumi e gli oggetti d’epoca creano un’atmosfera autentica che permette ai visitatori di immergersi completamente nella vita quotidiana dei Vichinghi.

I visitatori hanno l’opportunità di partecipare a una serie di attività interattive e dimostrazioni, come la lavorazione dei metalli, la tessitura, la cottura su fuoco aperto e la navigazione vichinga. Queste esperienze offrono un’immersione completa nella cultura e nelle abitudini vichinghe.

Norah e Scott al Viking Center

L’idea era di lasciarli in van per consentirci una visita bella tranquilla e rilassata… Peccato che proprio all’ingresso un bel cartello invita i turisti a non lasciare i cani in macchina, ma anzi di portarli dentro in quanto benvenuti. Lascio immaginare l’agitazione di Norah e Scott che tiravano da una parte all’altra incuriositi da questo strano campo. Ad ogni angolo una rievocazione dello stile di vita attraverso i momenti più salienti, dalla costruzione delle armi, alla preparazione del cibo, la tintura dei tessuti, la lavorazione del legno e tante altri aspetti che, insieme, aiutano a comprendere la cultura dei vichinghi.

Dalla cultura dei vichinghi al suo centro più significativo di tutta la Danimarca

Questa visita non esaurisce comunque la nostra curiosità sul tema dei vichinghi, infatti tra qualche giorno visiteremo un altro grande museo dedicato a questa spettacolare cultura, questa volta però sarà la parte marittima.

Usciti da questo viaggio nel tempo tra tende, fuochi e altro ci dirigiamo finalmente verso una città scopriremo essere un vero e proprio gioiello.

Ribe, la città più antica della Danimarca

Ribe è una delle città più antiche e affascinanti della Danimarca, situata nella regione sud-occidentale del paese. Con le sue pittoresche strade acciottolate, edifici storici ben conservati e una ricca eredità vichinga, Ribe attira i visitatori con il suo fascino storico e culturale. È anche famosa per essere la città più antica della Danimarca e offre una vista affascinante sulla vita quotidiana del passato, oltre a una vivace scena artistica e culinaria moderna.

Restiamo subito affascinati dalla bellezza di questo centro abitato. Passeggiamo per le vie del centro in una giornata soleggiata e stranamente tersa, i colori sono vividi e l’aria frizzantina. Percorrendo alcune stradine all’improvviso lo scenario si apre una grande piazza al centro della quale domina la cattedrale di Ribe, imponente ma per nulla ‘pesante’.

Ribe Domkirke

La Cattedrale di Ribe, conosciuta come “Ribe Domkirke” in danese, è un gioiello architettonico e storico situato nel cuore della città di Ribe, in Danimarca. Questa cattedrale è una delle più antiche del paese e rappresenta un’icona di importanza storica e religiosa.

La cattedrale combina elementi architettonici gotici e romanici, offrendo un esempio affascinante di come l’arte e l’architettura abbiano evoluto nel corso dei secoli. La sua maestosa facciata, le finestre decorate e gli interni sontuosi sono affascinanti testimonianze di un passato ricco di storia.

Non riusciamo a visitarla dentro, purtroppo, la cattedrale era già chiusa. Procediamo il nostro pellegrinaggio assaporando ogni grazioso dettaglio di questa città.

Ribe e la cultura dei Vichinghi • uncanperdue

Lasciamo Ribe con la consapevolezza che molte delle cose viste oggi le porteremo per sempre nel cuore.

Cerchiamo un luogo dove passare la notte.

Troviamo un parcheggio nei pressi di una chiusa affacciata sul Mare del Nord. Ci godiamo il tramonto seduti fuori dal van, un bicchier di vino…

Il video del giorno

Le pagine del diario di questo viaggio

Attraversando la Germania

24 Agosto, 2023

Le bianche scogliere di Møns Klint

23 Agosto, 2023

Copenaghen in bicicletta

22 Agosto, 2023

Il museo delle navi vichinghe di Roskilde

21 Agosto, 2023

La regione dei Laghi

20 Agosto, 2023

L’uomo di Tollund

19 Agosto, 2023

Skagen, il fascino immortale del nord

18 Agosto, 2023

Børglum Kloster, un monastero ricco di sorprese

17 Agosto, 2023

Rubjerg knude, il faro insabbiato

16 Agosto, 2023

Le sculture di sabbia 2023

15 Agosto, 2023

Il Museo di Tønder e l’isola di Rømø

13 Agosto, 2023

Tønder, finalmente in Danimarca

12 Agosto, 2023

Distanza

122.43 Km

Carburante

0 €

Vitto

14.79 €

Pedaggi

0 €

Totale spese del giorno

53.78 €

Varie

38.99 €

Area di sosta

0 €

Share This